Nel mese di dicembre il misterioso artista italiano Blu ha realizzato un nuovo murale al Quarticciolo di Roma, quartiere nella periferia est della capitale, grazie al Comitato Mammut.

Quella che a prima vista rappresenta un grande scivolo, di quelli caratteristici di ogni acquapark, in realtà è il quadro perfetto dell’esasperazione del consumismo. Blu, dunque, torna a denunciare i mali della società odierna.
Il messaggio del murale, intitolato Càpita, è semplice e d’impatto: ciò che sembra un gioco in realtà è una trappola per la maggior parte dei suoi giocatori.

[smartslider3 slider=60]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui