8 marzo, giornata internazionale dei diritti della donna, nota anche come Festa della donna, per ricordare quanto ancora – purtroppo – bisogna lottare e lavorare per le giuste e dovute conquiste sociali, economiche e politiche, in ogni parte del mondo.

La Street Art in questo contesto gioca la sua parte, utilizzando i muri come un’importante vetrina per sensibilizzare e fare cultura. Già nel 2019 sul sito affrontammo l’argomento, parlando di opere realizzate da donne ed uomini a riguardo, perché il femminismo non deve essere una priorità del sesso femminile.

Se ci concentriamo però prettamente sulle donne nella street art ci sono alcuni nomi interessanti da conoscere.

MAYA HAYUK

Si tratta di un’artista ucraino-americana che vive e lavora a Brooklyn, famosa per i suoi grandi murales dai motivi geometrici.

I suoi murales sono un mix coinvolgente di riferimenti dalla cultura popolare attraverso i quali raccontare la propria ossessione per la simmetria ed il rapporto fra lo spazio esterno ed interno.

Queste opere guardano all’espansione della coscienza, alla percezione per trovare modelli e interconnessioni. Con Maya Hayuk si fondono tradizione e contemporaneità in modo armonico e sperimentale. Qui il profilo Instagram.

FAITHXLVII

Liberty Du, conosciuta come FaithXLVII (il numero è un riferimento al teorema numerologico della nonna), è un’artista multidisciplinare sudafricana.

La sua carriera inizia nel 1997, creando graffiti in tutto il Sudafrica, spostandosi poi nel tempo a sviluppare una vasta gamma di lavori, tra installazioni, arazzi da parete cuciti a mano, scultore in bronzo e non solo.

Con la sua arte Liberty Du affronta argomenti delicati, dai diritti umani alle questioni sociali, in raffinati racconti di grande impatto visivo e dal tono poetico. Qui il profilo instagram.

SHAMSIA HASSANI

Nata nel 1988 in Iran da genitori fuggiti dalla guerra civile, Shamsia Hassani è una street artist afgana.

Nei suoi murales vengono ritratte le donne afgane in una società maschilista, offrendo loro un volto diverso. Qui, infatti, le donne afgane acquistano potere, ambizione e determinazione! Qui il profilo Instagram

JACOBA NIEPOORT

Jacoba Niepoort è una street artista pura, si potrebbe dire, in quanto predilige l’arte in strada, senza restrizioni. Nata in Danimarca, vive a Copenaghen dove realizza la maggior parte delle sue opere.

Le sue opere si fondano sulla convinzione che la connessione faciliti una migliore comprensione di sé e degli altri, oltre ad essere un potente strumento per affrontare e cambiare le attuali questioni sociali. Non a caso le sue opere indagano le relazioni sociali, il rapporto con la natura e con il proprio corpo. Qui il profilo Instagram.